25 maggio 2008

CHI VI 'MMANCA, 'U TEMPU? IATI A' BANCA!

Ogni matina faticati a russigghiarvi e, pigghiati ra prescia, vi sdurrupati ru lettu, minati chi corna mura mura prima di iapriri l'occhi, tirati 'i cuperti alla menu peggiu, priparati 'a machinetta ru cafè cu 'na manu pirchì nta l'autra aviti ancora i cazi chi stati circandu mi vi zzicati -magari sbagliandu gamba, 'a destra nta sinistra e viceversa- nisciti sbattendu 'u purtuni e vi 'rrancati ri scali chi quasi vi rumpiti 'a nuci ru coddhu, schicciandu fora e quandu 'rrivati supr' 'a machina vi manca già 'u rispiru. E, sì e no, passau 'na menz'ura scarsa da quandu mintistu 'i peri 'n terra.

Poi partiti, ...per il fronte della guerra del traffico: schivati butumeri, atabussi, motopali, camion e affini; v'immittiti supra all'autostrata (o presunta tale) e dopo uno slalom speciali che farebbe la gioia della coppia Thoeni-Tomba, tra una miriadi di birilli multicolori, praticamenti 'na gimkana longa 'na vinticinchina di chilomitri, arrivati a Riggiu.

Vardati 'u riloggiu: passau quasi 'na ura, e trentacincu minuti si ndi iaru sulu pi fari l'ultimu chilomitru e menzu!

Raggiunto il traguardo riggitano, v'aspetta 'n'atra battaglia: pu parcheggiu. Guidati sul più bel chilomitru d'Italia vardandu sempri 'u riloggiu:'i 9:29. Forza, forsi 'sta vota 'u trovu nu postu. E sì, due minuti ancora e, come per magia, non capi cchiù mancu 'na spingula.

Ora poti 'ccuminciari 'a iurnata, satandu da 'n ufficio all'autru, tra 'na fila e 'n atra, comu a Flip (vu ricurdati?), 'u griddhu 'i "L'ape Maia".

Passati 'i iurnati come sopra descritto e non vi firmati mai? girati comu 'n palorgiu, senza mancu 'u tempu pi 'n cafè o' bar? Vi passunu i iurnati e mancu vi ndi 'ccurgiti? Aviti tanti cosi 'i fari chi non vi basterebbi 'na iurnata di 100 uri?

Niente paura, figghioleddhi belli, c'è la soluzioni. L'atra matina, mentri mi pigghiava 'u cafè, addritta supr' a 'n peri (l'autru era già fora ra porta), sintìa 'na bella notizia (ed è 'na rarità).
In Italia esisti 'na Banca chi non vi cerca né spisi per le operazioni e mi vi teni 'u cuntu, né mi vi concedi nu mutuu vi spogghia a' nura.
'Sta banca non tratta soldi, ma 'n cacch' cosa chi vali di cchiù: 'u tempu!
Sì, sto parlando delle Banche del Tempo e in Italia sunnu poco più di 300, di cui una puru a Riggiu.
Il funzionamentu è semplici, basatu sul motto: se tu fai una cosa a me, io poi fo' una cosa a te. Eccuvi 'n esempiu.
Mintimu chi siti 'n prufissuri, un puzzu di scienza, un luminari di fisica delle particelle, chi sapi tuttu della materia, chi sapi dari spiegazioni su tuttu chiddhu chi capita nta l'Universu criatu.
Già, siti propria 'n ciriveddhu, ma non aviti tempu pi chintari 'i pumaroru nta l'ortu o s'aviti a 'nzitari a vigna chi vi rassau vostru nonnu bonanima, non sapiti aundi mi mintiti manu?

Iati alla banca del tempo: ci sarà un cristianeddhu chi vi svelerà le tecniche agricole nicissarie mi vi faciti 'na 'nzalata 'i pumaroru "ri vostri", belli sapuriti.
In cangiu, potrete spiegargli 'nsignargli la sicunda leggi del moto e, comu esercizio, fargli calcolare l'accelerazione subita da un corpo di peso "P" su un pianu inclinatu di un angulu "alfa" rispettu all'orizzontali.
'U sacciu, starete pinzandu: e a chi nci serbi?
Servi, servi: capisci comu fari, quandu 'zzappa, a non 'ccappottari cu trattori.

Se pigghia peri, è propriu 'na bella idea chista delle Banche del Tempo. Potremo così viviri megghiu, cchiù tranquilli, senza fuìri com' e' pacci.

Sarà pirchì qua al Sud il tempo, tutto sommato, sembra rallentari, ma mi tornano in mente le immagini di certi film 'mericani, quelle scene descritte in tante canzoni country-blues: il Sud degli Stati Uniti, ddha genti chi si ndi stai 'ssittata nta 'na seggia a dondulu, sul portico di casa e si 'nnaca chianu chianu, bevendo 'na bella birra 'nghiacciata e parlando ru cchiù e ru menu cull'amici, magari vardandu, davanti a sè, il lento scorrere del Mississippi.
Piacerebbe anche a me farlu ccà, in riva allu Strittu, e cantari:

"Rollin' rollin', ain't gonna worry no more..." (by Randy Newman)

1 commento:

rossana ha detto...

Io il dondolo lo possiedo, regalo di mio padre alla nascita del mio primo genito, quello che mi manca è il Mississipi e il tempo!! la banca del tempo? bella idea, ma non così nuova, si basa su un modo di fare tipico di quel tempo che a te non tanto piace....Mia nonna faceva la maestra si portava a scuola i figli delle vicine casalinghe e quando alla mezza tornava trovava pronto per lei e le sue figlie una minestra cucinata dalla vicina,io faccio un favore a te tu ne ricambi uno a me...Mio nonno il marito, faceva il ferroviere era istruito aveva un terreno ereditato e non capiva niente di fave, i suoi confinanti invece avevano i figli al nord a istruirsi, mio nonno gli portava i "regali genuini" al nord col treno a gratis e il confinante in cambio gli teneva un pezzetto di orto.....poi cos'è successo non lo sò mia nonna e le vicine sono morte mio nonno e i confinanti pure e con loro le buone maniere e il saper vivere... oggi dopo 40anni abbiamo bisogno addirittura di una banca che gestisca il nostro tempo in cambio di altro...ma non sarebbe più semplice parlarsi sinceramente come ai vecchi tempi!!!!